SYLVIE ROBERT nasce a Parigi nel 1964 da un padre architetto e da una madre affascinata dall’arte in genere. Vive nella “Ville lumiere” i primi vent’anni della sua vita, crescendo in una casa piena di oggetti rari, quadri fiamminghi e bellissimi mobili del Settecento francese. Da bambina prende l’abitudine di seguire la madre, persona appassionata al collezionismo artistico, a tutte le aste di case importanti, come Sotheby e Christy’s, sviluppando il suo amore soprattutto per per la cultura dell’arte figurativa, sia classica, che contemporanea. A solo quattordici anni, l’editore di molti importanti riviste francesi, Daniel Filipacchi, amico di famiglia, l’ha voluta a Paris-Match per curare l’estetica dell’impaginazione. Da adolescente Sylvie ha cominciato a viaggiare in tutto il mondo, visitando ovunque musei e opere d’ arte. In Giappone, come a Bali, a Londra o a New York, Sylvie ha potuto incontrare altri autori con cui scambiare sinergie ed elevare il proprio discorso artistico. La sezione “Asian art” dell’ Art Institute of Chicago ha addirittura ispirato una serie dei suoi quadri in chiave surreale. A 18 anni si iscrive al prestigioso “American College in Paris” alla facolta’ di Business Administration” e prende anche a seguire dei corsi di museologia all’ ”Ecole du Musee du Louvre” a Parigi. A vent’anni si trasferisce a Roma per sposare un giovane imprenditore romano, e qua prosegue I suoi studi conseguendo la Laurea in Business Administration. La capitale d’Italia e’ la citta’ dell’arte per eccellenza ma Sylvie visita anche Firenze, Venezia e le altre citta’ - museo. Dopo aver vissuto per 12 anni a Roma, Sylvie si sposta nel '96 a Miami,dove, malgrado gli studi economici fatti, la Robert ritrova la sua originale passione per l’arte e decide di liberare la sua creativita’,usando questo mezzo che aveva gia’ imparato ad usare ai tempi dell’universita’. Sylvie cosi’ passa dai freddi fogli pieni di numeri e cifre ad unaltro tipo di uso della macchina, quello artistico.

 

Fondendo la sua cultura classica, il suo gusto estetico raffinato e una fantasia alla Salvador Dali’ ,l’artista prende ad esprimersi con l’arte figurativa digitale. Miami era gia’ in quell periodo, ed e’tuttora, una citta’ dove tutto e’in evoluzione e sta diventando una grande officina di nuovi interessantissimi autori. L'ispirazione di Sylvie deriva dalla sua passione per la pittura surreale di Salvador Dali' e Giorgio De Chirico, con il desiderio di rappresentare figure che nella realta' sono fatte coi 5 elementi cari alla teoria orientale del Feng Shui:metallo, legno, acqua, fuoco e terra. Feng Shui (che significa Vento Acqua) e' una antica filosofia cinese (risalente alla dinastia Han, 1500 prima di Cristo) sul rapport esistente tra gli esseri umani e il loro habitat. Questa teoria spiega come ogni cosa sia connessa e debba essere disposta in simbiosi per aumentare l'armonia con l'ambiente circostante. Basato sulle leggi della natura, il Feng Shui ci offre la via per capire come creare una ambientazione che influenzera'positivamente la nostra vita e il nostro successo.Non dobbiamo pensare ai 5 elementi come statiche componenti fisiche ma energie le cui frequenze hanno un'unica direzione e lunghezza d'onda. La teoria dei 5 elementi spiega come i cicli naturali cambino di fase in fase costantemente partendo dal presupposto che l'energia non venga mai creata ne distrutta, un po' come nella teoria di Lavoisier che "nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma".

 

Durante questi venti anni in Miami, Sylvie Robert e' diventata velocemente una celebrita', vendendo la sua arte a importanti collezionisti di arte moderna e partecipando ad importanti mostre.  I suoi quadri dominano pareti di case multimilionarie come il Penthouse del businesman norvegese Jon Kopaas o la villa dell'architetto italiano Miro Viglianesi. Nel Penthouse di Kopaas, che si trova nel prestigioso Portofino tower, il piu’ esclusivo grattacielo di South Beach, possiamo ammirare tre bellissimi quadri della Robert esposti accanto a dei Dali’ e Picasso. Nella villa dell’architetto Viglianesi,che si trova nell’Isola delle Palme, la piu’ prestigiosa zona residenziale per ville di Miami Beach, i quadri di Sylvie sono esposti accanto a opere di maestri italiani contemporanei come D’Orazio, Guttuso, Annigoni e Turcato. Viglianesi possiede addirittura una collezione composta da 15 opere di Sylvie Robert.

 

Sylvie e' stata la prima artista a comprendere che le scenografie bellissime che si possono creare col computer potevano essere trasposte sulla tela creando cosi' una nuova forma di pittura,bellissima e dale infinite suggestioni. La cosa che rende unici i suoi quadri e' il gioco di riflessi che ella riesce ad ottenere creando la rappresentazione di scene fuori campo specchiate negli oggetti rappresentati. Lo stile delle sue creazioni e' molto vario, spaziando dal neoclassico al postindustriale. Malgrado cio' i suoi quadri hanno uno stile talmente personale che anche un profano, dopo averne visti un paio, potrebbe riconoscerli alla prima occhiata, cosi' come accade con le opere di Picasso, Van Gogh o lo stesso Salvador Dali. Un'altra caratteristica della pittura di Sylvie Robert e' la suggestivita' dei suoi cieli. Nembi nuvolosi, attraversati da raggi di luce che esaltano i colori, creano atmosfere magiche e si riflettono anch'essi negli oggetti creando una sensazione unica.

 

Chi ha avuto la fortuna di visitare la sua ultima mostra importante, da lei tenuta nel bellissimo “Botanical Garden” di Miami Beach, durante la settimana dell'arte denominata "Art Miami", ha ho potuto apprezzare veramente questa nuova forma di espressione artistica. “Art Miami” e’ una settimana di festival di arti figurative che l’ effervescente Contea organizza ogni anno per richiamare da tutto il mondo importanti artisti e collezionisti. Guardando le opere della Robert si ha veramente la sensazione che questa sia la tecnica figurativa destinata a dominare il mondo dell'arte nel presente e nel prossimo futuro, sia per la bellezza estetica che per una ricchezza di dettagli tale che, per trovarla, dovremmo tornare ai grandi quadri epici medioevali o quelli a sfondo religioso di Michelangelo. Sicuramente ai collezionisti piu' lungimiranti tutto cio' non e' sfuggito. E' per questo che ormai nelle case moderne piu' raffinate potete trovare questi quadri dominare pareti intere, al di sopra di oggetti moderni entrati ormai nella leggenda come la famosa "long chair " di Le Corbusier o i tavoli geometrici di Frank Loyd Wright.

 

Le opere di Sylvie Robert sono una fusione di discorsi dimensionali che si evolvono nel tempo e nello spazio saltando da espressionismi ipoformali a figurazioni postrealistiche facendo incontrare sulla stessa strada l’emozione dell’estetica nel senso piu’ puro e la raffigurazione temporale dell’evoluzione della tecnica scenografica. Le sue opere sono la massima rappresentazione che l’arte figurativa digitale contemporanea puo’ raggiungere.

SylvieRobert.com
 

 

 

 

 

 



SHOWROOM: 4310 North Miami Avenue - Miami Design District - FL 33127 (USA)
(By appointment only)

 

LEGAL INFORMATION : All images, text, and graphics on this site, except those marked otherwise, are the property of Sylvie Robert. No part of this site may be reproduced, copied, reprinted, stored in a retrieval system, or transmitted in any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, printing, digital copying, recording, or otherwise, without the express written permission of Sylvie Robert. 
 

  • Facebook Social Icon

Sylvie Robert Fans Club

  • Grey Instagram Icon